CAROLA BONFILI – Multiverse Tree

Il 22 ottobre alle ore 18.30 presso Masseria Torre Maizza di Savelletri di Fasano si inaugura la seconda tappa del progetto triennale Residenze d’Artista Level One – Torre Maizza.

L’iniziativa, promossa da Torre Maizza con la direzione artistica di Cardi Black Box e Ilaria Bonacossa che ne segue l’aspetto curatoriale, si articola in due appuntamenti annui e prevede il coinvolgimento di alcuni artisti invitati a risiedere in Masseria per un breve soggiorno durante il quale potranno elaborare la propria opera. Protagonista della seconda tappa del progetto e Carola Bonfili, che a Torre Maizza concentra la sua attenzione nello spazio del campo da golf, che si snoda tra centinaia di imponenti ulivi secolari.

In Multiverse Tree, Carola Bonfili riproduce l’esatta copia dell’ulivo che si trova sul bordo di un laghetto e la posiziona in modo perfettamente speculare rispetto all’originale, dalla parte opposta dello specchio d’acqua: due alberi identici, di cui uno appare il simulacro dell’altro.

Un’immagine identica, tale e quale all’originale, solo opposta.

Come in Mirror Image, celebre racconto di fantascienza del 1972 di Isaac Asimov, in cui si lotta per l’impresa apparentemente impossibile di distinguere l’originale dal falso, in Multiverse Tree Carola Bonfili pone lo spettatore al centro di due soggetti all’apparenza del tutto identici. Ma un ulivo e reale, mentre l’altro e una riproduzione. Il doppio, il vero e il falso, l’oggetto reale e cio che appare reale senza esserlo;tutti elementi simbolici su cui lo spettatore si trova a riflettere.

La ricerca di Carola Bonfili si basa sulle regole della percezione e della visione, e mette continuamente in discussione il nostro modo di percepire la realta. Le variazioni e le differenze tra i due soggetti protagonisti,alimentate dall’azione speculare, si trasformano in una vera sfida per lo sguardo, ed arrivando a infondere nuove percezioni visive e associazioni inaspettate nell’osservatore.

Chi guarda entra in questo modo a far parte dell’opera, e viene stimolato a creare un proprio personale mondo interiore, che va al di la dell’opera e della vista stessa. Durante l’inaugurazione l’installazione Multiverse Tree verrà animata da una performance multimediale di video-suoni e luci creata in loco da Carola Bonfili in collaborazione con il giovane musicista e sound artista romano Matteo Nasini.

Matteo Nasini nasce a Roma nel 1976 e si diploma in contrabbasso presso il conservatorio di Santa Cecilia nel 2002.
Approfondisce in seguito studi di fotografia e musicologia e collabora con importanti orchestre, come la Bach Academie di Stoccarda con il Maestro Helmut Rilling. E’ membro dell’ Orchestra Cherubini diretta dal Maestro Riccardo Muti dal 2005 al 2008.

– Only kaputt Landschaft: esposizione fotografica web, nonthingthing.com, 2007

– Rombi: video, Elettrowave, 2007

– Where The Truth Lies: video, premio Entry Level, Filmaka.com, 2007

– Stone Age, Sassi di Matera: video, Checkinarchitecture, 2008

– Rebuilding the Cinematic City: video, Checkinarchitecture, 2008

– Mirror: video, Kinemastik Short Film Festival, Malta, 2009

– Symphonia: video, La Seconda Luna, Bolzano, 2009

– Il Verde Mattino: video, Visioni Dischiude – videoarte in viaggio, Mandas 2009

– Risonatori Eolici: istallazione di strumenti acustici che trasformano l’energia del vento in suono, Museo della Bora, Trieste 2009

RESIDENZA LEVEL ONE_TORRE MAIZZA SECONDA RESIDENZA, CAROLA BONFILI MULTIVERSE TREE.
TORRE MAIZZA
Inaugurazione: 22 ottobre h 17.30
Masseria Torre Maizza ‐ Contrada Coccaro, sn 72015 Savelletri di Fasano (Brindisi)