Decameretta: bilanci

Decameretta di Malika Ayane …uno spazio immaginario dove condividere pensieri…

4 Maggio 2020

Questo non è un lunedì come tanti…lo aspettavamo da tempo, comincia la fase 2, ogni nuovo inizio richiede l’elaborazione di ciò che si è vissuto precedentemente…ecco il tempo dei bilanci…

ecco la resa dei conti: cosa è superfluo e cosa invece è  essenziale? in questo c’è la la differenza tra vivere e sopravvivere…

siamo stati a casa, abbiamo ridisegnato le nostre abitudini, ma il ritmo lento, questo spazio di condivisioni di pezzi di noi che è Decameretta, hanno fatto emergere tante tante domande: che cosa ci è mancato? come diceva Viktor Frankl più che dal bisogno l’uomo è mosso dal desiderio di significato. Cos’è per noi una vita piena di senso?  

Tante libertà negate mi hanno fatto riflettere su cosa è sacro?

è sacra la nostra individualità, che non è individualismo… ha a che fare con il definire chi siamo, con l’urgenza di difendere le nostre visioni, di far sentire la nostra voce, di avere un pensiero proprio e di poterlo affermare per poter scegliere della nostra vita, assumendocene la responsabilità. 

Tante libertà negate ci hanno ricordato che l’uomo è un essere relazionale….è bello stare con sé stessi, imprescindibile ma non ci può privare di relazioni affettive vissute e sperimentate dentro scambi live, dentro una vicinanza che non passa da una connessione internet. 

Ripartiamo da qui. Procediamo verso la nostra direzione. Impariamo a scegliere, a sceglierci.

Foto Gaia Giorgini