Campagna dei 100, 2020 by Perimetro

Campagna dei 100, 2020 by Perimetro

con il supporto di Marsell Paradise

Foto di Sha Ribeiro

Grazie a Perimetro per avermi inclusa in questa bella iniziativa. Questa campagna ha saputo dare voce ai tanti volti della comunity di Perimetro, chiedendo ad ognuno di noi quali interrogativi ci stiamo ponendo in questo periodo così complesso da vivere.  Perimetro racconta le persone che abitano questa città e lo fa dando spazio ai nostri pensieri. 

Questa è la mia domanda: mi chiedo e mi richiedo cosa definisce l’orientamento dell’esistenza umana al di là di sé? oggi ci viene chiesto di condurre una vita di devo. Paura e rabbia sono le emozioni con cui conviviamo. L’uomo però, più che dal bisogno, è mosso dal desiderio di un significato. Allora m’interrogo su dove stiamo andando e su come vogliamo vivere.  Che senso vogliamo dare alla nostra esistenza? qual è la differenza tra vivere e sopravvivere? a cosa possiamo rinunciare? cosa invece è sacro e inviolabile? cosa rende l’uomo un uomo e una vita una vita di essere vissuta?

Queste le parole di Sebastiano Leddi, fondatore di Perimetro:

“Questa è la prima Campagna dei Cento che presentiamo dopo il cambiamento ancora in essere che ha travolto la nostra città e il mondo intero.

All’interno di questa raccolta di ritratti troviamo volti di persone che fanno parte e danno vita alla nostra comunità allargata; non ci sono sempre relazioni dirette tra questi soggetti ma spesso i fili delle esistenze si intrecciano e Perimetro è un punto dove tutti questi fili passano.

Nella stesura di questo progetto, presentato in un momento così assurdo, abbiamo provato ad intercettare un pensiero collettivo, con lo scopo di lanciare un messaggio rivolto a tutti.

E invece ci siamo resi conto che forse è proprio un pensiero collettivo che manca.

Quello che abbiamo incontrato durante questa indagine è sicuramente un sentimento, questo sì fortemente condiviso, che affonda le sue radici nell’incertezza.

Non abbiamo trovato risposte, ma soltanto domande”.